Diritto alla salute e diritto all’istruzione vanno garantiti entrambi

Alleanza per l’Infanzia, a cui aderisce anche il Centro per la Salute del Bambino, ha diffuso oggi un comunicato in cui si chiede, tra le altre cose, di rivedere con urgenza le norme previste nel DPCM per le zone rosse per non chiudere scuole (soprattutto infanzia e primaria) e servizi educativi per la prima infanzia indiscriminatamente, ma selezionando a livello locale solo le zone dove i tassi di contagio lo richiedano.

Inoltre, chiede che nelle zone rosse si promuova la creazione di PRESIDI EDUCATIVI dove mini-gruppi possano essere accolti e seguiti, sia all’interno degli spazi scolastici, sia in ‘aule diffuse’ e con educatori messi a disposizione dalla società civile e dal Terzo settore, anche ricorrendo ai Patti educativi territoriali.

Infine Alleanza sollecita il Governo a prevedere già da ora come affrontare la situazione dopo Pasqua per non trovarci il 6 aprile nuovamente alla casella di partenza.

Leggi l’intero comunicato:https://www.alleanzainfanzia.it/comunicato-alleanza-per…/