La vaccinazione per il Covid-19 in bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni

Il mondo pediatrico italiano si è espresso con una voce unica sul tema della vaccinazione ai bambini di età compresa dai 5 agli 11 anni con il documento pubblicato oggi in anteprima sulla home page della rivista “Medico e Bambino “ (https://www.medicoebambino.com/lib/vaccinare_2109.pdf).

Il documento è stato approvato da: Società Italiana di Pediatria, Federazione Italiana Medici Pediatri, Associazione Culturale Pediatri e dalla Federazione delle Società Scientifiche e delle Associazioni di Area Pediatrica.

Sarà periodicamente aggiornato in base ai dati disponibili dalle ricerche effettuate in Italia e in ambito internazionale.

“L’evolversi della situazione epidemiologica, e il comprensibile disorientamento delle famiglie, richiede da parte della comunità pediatrica una indicazione coerente sulla base delleinformazioni a tutt’oggi disponibili. Nel complesso, ci sentiamo di raccomandare la vaccinazione nei bambini tra 5 e 11 anni, in quanto capace di prevenire casi severi, sia pur rari, dovuti direttamente al virus o alle sue complicanze infiammatorie, di ridurre disagi per gli stessi bambini e le loro famiglie e di aumentare in generale i loro gradi di libertà. La raccomandazione è ancora più forte se il bambino soffre di patologie croniche, e se convive o ha contatti stretti con adulti anziani o fragili […]. La raccomandazione alle famiglie non va posta in termini imperativi, ma costituisce un’opportunità di dialogo del pediatra, in particolare del pediatra di famiglia, con i genitori. Contenuti e linguaggio vanno naturalmente adattati al contesto e alla relazione esistente con le famiglie.”